Ansia sociale

Home | Blog | Ansia sociale

14 Dicembre 2018 - Ansia, Crescita personale, Psicologia

Ansia sociale: Aiuto!  Devo parlare in pubblico! Che faccio?

Vi è mai capitato di sentire il viso che avvampa mentre siete in pubblico e magari dovete parlare? Avete presente quando il viso si tinge dello stesso colore di un bel peperone maturo?
Oppure, non riuscite a mangiare davanti a sconosciuti o in generale  a stare con gli altri?

Oggi voglio parlarvi di quella che viene definita “ansia sociale”(fobia sociale). E’ un disturbo che provoca una condizione di disagio in situazioni sociali, nelle quali vi è la possibilità di essere giudicati dagli altri.

Qui di seguito vi elenco i principali sintomi di questo disturbo:

  • Paura o ansia marcate relative a una o più situazioni sociali nelle quali l’individuo è esposto al possibile giudizio degli altri, come essere osservati o eseguire prestazioni di fronte ad altri.
  • L’individuo teme che agirà in modo tale da essere criticato o manifesterà sintomi di ansia che saranno valutati negativamente.
  • Le situazioni sociali temute provocano quasi invariabilmente paura o ansia.
  • Le situazioni sociali sono evitate oppure sopportate con paura o ansia intense.
  • La paura o l’ansia risultano sproporzionate rispetto alla reale minaccia posta dalla situazione sociale e dal contesto socioculturale.
  • La paura, l’ansia o l’evitamento sono persistenti e durano tipicamente 6 mesi.

I soggetti che soffrono di fobia sociale, spesso tendono ad evitare le situazioni che provocano disagio così, come un muscolo che non viene più usato si atrofizza, anche le competenze sociali possono farlo.

La cura del Disturbo d’Ansia Sociale può essere di tipo farmacologico, psicoterapico o un’integrazione tra i due. L’approccio strategico è molto efficace:  premesso che ogni strategia è pensata per le risorse della singola persona, voglio comunque suggerirvi alcuni consigli:

1. USA MENO IL TELEFONO

Scrivere meno con la chat e riappropriarsi della capacità relazione. Le competenze sociali che attivi al telefono non sono le stesse che usi di persona, ma sono sicuramente superiori a quelle usate in chat e nei messaggi.

2. ANTICIPA L’IMBARAZZO

Sconfiggi il tuo imbarazzo anticipandolo e non facendoti schiacciare. Prova a dire “posso sembrare sciocco ma voglio dire questa cosa” oppure “adesso divento di sicuro rosso te lo dico”.

3. SOTTOPONITI A PICCOLE INTERAZIONI QUOTIDIANE

Ogni giorno, una piccola interazione: che sia chiedere l’ora a qualcuno, fare una chiamata, compiere una commissione ecc. Così come nell’allenamento fisico anche la capacità relazionale va continuamente sperimentata.

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.