Fissazioni ossessive / Ossessioni

Tra i disagi mentali che possono danneggiare la serenità di una persona troviamo le fissazioni ossessive. Sono pensieri intrusivi ricorrenti che si affacciano improvvisamente durante il giorno e generano ansia, spesso veri e propri attacchi di ansia. La caratteristica principale del pensiero ossessivo è la non associazione ai bisogni dell’io, vengono percepiti come un qualcosa al di fuori del sé (egodistonia). Un esempio è la madre che ha l’ossessione di poter far del male al proprio bambino ma che non avrebbe mai l’intenzione di farlo.

Alcune ossessioni possono riguardare la sfera sessuale, religiosa, alimentare, sociale (contatto fisico con oggetti e persone) oppure l’ambito personale o quello sentimentale.
Esiste l’ossessione di essere contagiato dall’HIV, di essere gay, di essere pedofilo, di fare del male a qualcuno, di essere blasfemi, di gettarsi dalla finestra, di controllo continuo sulla propria situazione sentimentale, di monitorare la forma corporea o di mangiare sano (ortoressia).