Il giudizio degli altri

Home | Blog | Il giudizio degli altri

1 Febbraio 2019 - Ansia, Crescita personale, Psicologia

Il giudizio degli altri


Il giudizio, bene o male, è qualcosa che subiamo tutti, nessuno escluso. Nel mio lavoro, dove la prima regola è avere un ascolto attivo e non giudicante e dove il paziente deve sentirsi a proprio agio e libero di esprimersi, c’è comunque una sorta di giudizio iniziale che viene inevitabilmente a formarsi anche solo per il primo impatto. La mia professione mi ha permesso di avere un occhio sempre positivo, di utilizzare proprio questo aspetto per costruire un rapporto propositivo e terapeutico. Ma nella vita di tutti giorni non è così e lo sappiamo bene! La trappola del giudizio è sempre in agguato, molto importante è non farsi travolgersi dai propri autoinganni, in cui il giudizio può condizionare e manipolare una reazione: se guardiamo soltanto alla nostra versione delle cose, e non proviamo a decentrarci nella mente altrui, il rischio è di non vedere oltre al proprio naso.

Di contro, ascoltare troppo il giudizio degli altri logora i nostri obiettivi e la nostra identità. Siamo liberi di accogliere il pensiero altrui, ma ancor più di decidere cosa sia meglio per noi, seguendo i nostri valori e i nostri obiettivi.

Quanto è importante allora incassare o esternare il giudizio degli altri?

Importante è avere più punti di vista, non guardare la realtà in modo mono direzionale, ma sapersi spostare in modo dinamico verso ciò che ci circonda. D’altronde, la rigidità e la staticità non è mai funzionale, ancora di più se parliamo di mente umana.
Possiamo provare ad andare avanti, a perseguire la nostra strada tralasciando il giudizio degli altri e possiamo poi fare una valutazione a posteriori di ciò che è stato positivo o meno.
Ricordo sempre una frase di un uomo che ha saputo leggere la propria contemporaneità, giudicandola a modo suo e ricevendo applausi e critiche, Charlie Chaplin: Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…”

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.