Io e il mio Avatar

Home | Blog | Io e il mio Avatar

17 Dicembre 2018 - Psicologia, Società

Io e il mio avatar

Il web ha davvero modificato il modo di vedere la realtà, il modo di vivere nella realtà stessa. Ormai quasi tutti hanno un “avatar”, una immagine di noi stessi che vive, all’interno della rete, una esistenza parallela. Ma quanto accade è molto più che virtuale, perché ci condiziona, anche se a volte non ce ne rendiamo nemmeno conto, in qualsiasi cosa facciamo. Grazie ai social è tutto più veloce, la comunicazione più fluida e immediata.

Attenzione però: è una lama a doppio taglio.

Molte persone usano il proprio “avatar”, grazie alla maschera che il web stesso rappresenta, per parlare con tutti  anche con coloro con i quali avrebbero fatto fatica a comunicare di persona, perché soggetti ad ansia o vergogna. E attraverso il web abbiamo cambiato anche il nostro modo di pensare e parlare. Ma come i social hanno permesso di creare a chiunque una propria rete di amicizie virtuali, di identificarsi spesso in un “gruppo” di appartenenza, ha dall’altra creato isolamento sociale, soprattutto tra i giovanissimi che stanno trascurando l’importanza della propria capacità di parlare, di usare la mimica facciale e trasmettere così le proprie emozioni. I social, il web, sono state la rivoluzione culturale più importante degli ultimi anni, ma è importante imparare la capacità di dosare il nostro uso della rete. Osserviamo il mondo che ci circonda, le facce delle persone che incrociano il nostro cammino, sapendo che possiamo avere molti modi di comunicare senza lasciarci risucchiare in nessuna realtà parallela, lasciando ogni tanto dormire il nostro avatar e vivendo noi stessi la realtà che ci circonda.

Ma forse siamo già dentro Matrix.

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.