Perché le feste mettono tristezza?

Home | Blog | Perché le feste mettono tristezza?

12 Dicembre 2018 - Psicologia

Perché le feste mettono tristezza?

Si sta avvicinando il Natale, le strade sono già illuminate di luci, i negozi sono pieni di drappi rossi e la televisione ha già iniziato a bombardarci con le classiche pubblicità natalizie. Dobbiamo essere felici? Si, dovremmo esserlo. Il messaggio che passa è sempre quello che “a Natale bisogna essere felici”. Una festa così attesa dai bambini e così piena di magia. Questa gioia indotta da fattori esogeni non sempre corrisponde alle emozioni che noi proviamo davvero in quel momento. Detto questo, non è colpa del Natale e neppure della Pasqua, ma, possono esserci vari fattori che condizionano le nostre emozioni:

  • Obbligo e difficoltà a stare con la famiglia
  • Aumento dello stress a causa dei regali
  • Aspettative non realizzate visto che a fine anno è inevitabile un bilancio
  • Vulnerabilità biologica alla stagione e alla scarsa irradiazione solare
  • Ricordi spiacevoli che coincidono con il periodo natalizio
  • Pressione sociale per i consumi eccessivi
  • Cambio della dieta
  • Cambiamenti nella routine quotidiana
  • Maggiore consumo di denaro

Non è strano dunque che a qualcuno possa venire tristezza anziché gioia!

È importante essere consapevoli di ciò che proviamo e che questo non sempre corrisponde con ciò che ci circonda. Un consiglio? In queste feste regalatevi qualcosa di significativo, qualcosa che vi aiuti e che sia per voi stessi.

A volte prendersi “cura” vuol dire prendersi uno spazio per se è per ciò che si desidera davvero.

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.