fbpx

La psicoterapia tra miti e realtà

Home | Blog | La psicoterapia tra miti e realtà

7 dicembre 2018 - Libri, Libri per psicologi, Psicologia

La psicoterapia tra miti e realtà

Se volete orientarvi nel complesso mondo della psicoterapia, La psicoterapia tra miti e leggende del collega e amico Fabio Leonardi, è il libro che fa per voi. Un valido strumento per esplorare la psicoterapia, scoprirne la storia, l’evoluzione, le criticità e i paradossi, ma anche per trovare una risposta a molte delle domande più frequenti: La psicoterapia funziona? Quali sono i suoi “principi attivi”? Può produrre danni o effetti negativi? Perché esistono tante psicoterapie diverse? Come scegliere una psicoterapia? Gli psicofarmaci sono più efficaci?

Negli ultimi cinquant’anni la psicoterapia ha avuto una diffusione epocale, fino a diventare un fenomeno scientifico, culturale e sociale: al giorno d’oggi milioni di persone in tutto il mondo si affidano a uno psicoterapeuta, penetrando in ogni ambito della vita (personale, di coppia, famigliare, lavorativo, etc.) e ampi settori della società manifestano interesse e apprezzamento verso tale metodo di cura.

Se ti stai chiedendo quali saranno le indicazioni che potrai trovare in questo libro, ho selezionato per te alcuni passaggi che potranno aiutarti da subito a comprendere meglio la psicoterapia e le sue applicazioni:

“L’invenzione di tale metodo di cura [la psicoterapia], attribuibile al celeberrimo Sigmund Freud, inizialmente è stata accompagnata da un marcato scetticismo; successivamente, col passare degli anni, la psicoterapia si è progressivamente affermata ed è arrivata ad avere un notevole sviluppo in tutto il mondo occidentale, diventando probabilmente una delle più rilevanti innovazioni introdotte in ambito clinico nel corso del XX secolo.”

“La domanda e l’offerta di psicoterapia hanno avuto uno sviluppo sbalorditivo negli ultimi decenni. Tuttavia dietro gli entusiasmi per un simile sviluppo, si aprono significanti perplessità legate all’idea di salute psicologica sottostante la massiccia domanda di psicoterapia, e soprattutto a quella veicolata dalla debordante offerta di psicoterapia.”

“Similmente a quanto avviene in Medicina, l’efficacia di un qualsiasi trattamento andrebbe sempre messa in relazione ad un preciso disturbo, spesso declinato in relazione alle diverse varianti che può assumere.”

“La salute non può essere vista come una qualità oggettiva di un individuo, misurabile alla stessa stregua di come lo può essere l’altezza di un tavolo, o la funzionalità di un rene.”

“La salute va vista come un espediente esplicativo costruito da un sistema osservante, che persegue propri scopi conoscitivi e operativi, al fine di maneggiare un flusso di eventi ed esperienze ritenuti significativi.”

“La salute può essere vista come un insieme di eventi potenzialmente infinito, all’interno del quale si possono ritagliare tante configurazioni teoriche differenti in funzione delle matrici teoriche che si utilizzano, configurazioni teoriche che saranno più o meno utili a seconda degli scopi conoscitivi e operativi che si perseguono.”

“Non associare gli stati di salute solo con stati di benessere, ma contemplare anche stati di malessere.”

“La salute dell’individuo, così intesa, non corrisponde alla somma delle proprietà organiche di ogni sua parte, ma è una qualità funzionale emergente , non determinata dalla funzionalità, più o meno compromessa, delle singole parti organiche che lo compongono.”

Buona lettura!

 

Ti consiglio…

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.