Disturbi dell’umore

Home | Disturbi dell’umore

Si definisce umore il tono affettivo di base che colora l’intera esperienza della persona. Ogni nostro contenuto psichico, sia esso un’idea, un’emozione o un ricordo, è colorato dallo stato d’animo del momento. Costituisce una sorta di occhiale colorato attraverso cui vengono filtrate le manifestazioni psichiche.

Esso oscilla incessantemente lungo un continuum che presenta ad un estremo il polo della tristezza, della sfiducia e dell’abbattimento e all’altro estremo il polo dell’euforia e della gioia.

Nella patologia dell’umore l’elemento centrale è rappresentato dalla perdita della normale motilità dell’umore, nel difetto della fisiologica capacità di oscillare secondo il continuum sopradescritto.

Durante la giornata, ognuno di noi, può assistere a variazioni del proprio umore, ma per poter parlare di Disturbo dell’Umore è necessario osservare un’alterazione dello stesso capace di alterare il funzionamento fisico, cognitivo e sociale della persona, in modo pervasivo e per un periodo definito di tempo.

 

I principali disturbi dell’umore sono:

Depressione: Umore depresso per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno, come riportato dal soggetto o come osservato da altri. E’ presente una marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte, o quasi tutte, le attività. La persona si sente triste, vuota, con sentimenti di autosvalutazione o sentimenti eccessivi o inappropriati di colpa.
Ci si sente stanchi e senza energia.
L’autostima è molto bassa e si hanno spesso pensieri sulla morte.

Disturbo maniacale: Quando l’umore è esageratamente euforico, eccitato o irritabile, in modo insolito e immotivato, persistente e non modulabile, si parla di maniacalità. Anche in questo casol’episodio maniacale, oltre all’umore euforico e/o irritabile, è caratterizzato dalla modificazione di alcune aree della vita della persona. In particolare si assiste ad un cambiamento nell’ideazione, che si caratterizza per un ottimismo esagerato ed immotivato, una fiducia illimitata nelle proprie capacità. sentimenti di grandiosità, autostima esagerata, estrema voglia di parlare, aumento delle attività.
Ci si sente agitati, ogni cosa sembra possibile, quindi le attività sono portate agli eccessi (comprare, investire impulsivamente grosse somme di denaro, ecc…)

Disturbo maniaco depressivo (bipolare): Il Disturbo Bipolare per le sue manifestazioni sintomatologiche e per il suo andamento costituisce un disturbo fortemente invalidante e determina gravi conseguenze in ambito sociale, lavorativo e affettivo della persona. Nel disturbo bipolare (maniaco depressivo), quasi ogni giorno sono presenti sia i sintomi della depressione che quelli maniacali.
La persona quindi, passa rapidamente da uno stato triste e depresso ad uno euforico e maniacale. E viceversa.

CORSO GRATUITO DI CRESCITA

Iscriviti e ricevi ogni lunedì, per 8 settimane, una lezione di crescita personale direttamente nella tua casella di posta.


Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.